Seconda puntata di A conti fatti

E’ on line qui Ecco la seconda puntata della rubrica A conti fatti, questa volta registrata. Le tre domande rivolte a Boldrin, e cioè i tre temi affrontati, sono: – Il vertire europeo di questo weekend e le relative conseguenze (ammesso che ce ne siano) – La relativa mossa politica di Cameron – L’impatto delContinua a leggere “Seconda puntata di A conti fatti”

Il vasino dei politici

Mentre la casta politica più pagata d’Europa accampa le solite intollerabili scuse per tenersi fuori dai sacrifici necessari a salvare il paese, ai cittadini si richiede per l’ennesima volta di prestar fede alla capacità degli eletti di autoregolarsi. Che dire? E’ un po’ come se in un comune oppresso dall’immondizia, i membri della giunta eContinua a leggere “Il vasino dei politici”

Nasce “A conti fatti”: l’economia raccontata da Michele Boldrin

Tutti i mercoledì su Oilproject il punto sulla situazione economica con interventi di altri economisti e degli utenti Oilproject, la più grande scuola online gratuita in Italia, presenta un appuntamento settimanale divulgativo per fare il punto sulla situazione economica e sui temi caldi del momento. Tutti i mercoledì Michele Boldrin, direttore del Dipartimento di Economia della WashingtonContinua a leggere “Nasce “A conti fatti”: l’economia raccontata da Michele Boldrin”

In nome del popolo sovrano

Se c’è una cosa che da fastidio ai politici italioti è il cosiddetto “voto dei mercati”  e le ragioni sono piuttosto semplici: non si può comprare con la spesa pubblica clientelare; non si può disorientare grazie a mass media servi e ignoranti; bada ai risultati e ai dati numerici più che alle propaganda; quantifica laContinua a leggere “In nome del popolo sovrano”

Guerra tra poveri

Roma, lunedì mattina, ennesimo sciopero poco annunciato dei mezzi pubblici. Per l’ennesima volta baruffe tra chi non riesce a scendere dalle vetture e chi non riuscirà a salire. Non sarà che a farne così tanti diventano meno efficaci? Qualcuno ricorda la favola del ragazzo che gridava a lupo? Non c’è un modo meno costoso per laContinua a leggere “Guerra tra poveri”

Ma quale crisi?

NON C’È GROSSA CRISI. «Noi pensiamo che sia una moda passeggera il fatto che i mercati si avventano sui titoli del debito italiano». Sulla gravità dell’impatto della crisi nello Stivale, il presidente del Consiglio ha dichiarato: «Mi sembra che in Italia non ci sia una forte crisi. La vita in Italia è la vita diContinua a leggere “Ma quale crisi?”

Intollerabile

Chiunque abbia ancora un po’ dignità , dovrebbe boicottare quest’indecenza Ferrara occupa Rai Due dal Fatto Quotidiano Mi pare utile riportare lo scambio di battute con l’amico Franco su Facebook F:Scusa, sai, Massimo …… io non guardo Ferrara – che mi irrita profondamente da sempre – così come non guardavo Santoro, che trovo parimenti fastidioso (edContinua a leggere “Intollerabile”

Lettera aperta agli indignati italiani

Non credo sia giusto che i danni causati da pochi violenti distolgano l’attenzione dalle ragioni della protesta; ragioni che tuttavia, con il massimo rispetto per la rabbia e indignazione, mi appaiono confuse e quantomeno dirette all’indirizzo sbagliato. Il seguito su nfA